La responsabilità di ricordare: Treuenbritzen

image_pdf

L’anno scorso abbiamo preso parte alle celebrazioni ufficiali a Treuenbritzen con l’ambasciatore e Antonio Cesari, unico superstite ancora in vita della strage nazista in cui persero la vita 127 italiani, nel Brandeburgo.

Questa storia è stata portata alla luce grazie al lavoro di Gianfranco Ceccanei, nostro compagno, e Bodo Forster. Per me è stato un onore essere presente a deporre un fiore al monumento della memoria. E un onore stringere la mano di Cesari.

La RBB ha mandato in onda, quest’anno, un video di pochi minuti su questa storia, di cui avevo scritto già sul giornale della SPD Berliner Stimme.

Il documentario vero e proprio dura circa due ore e non si trova al momento online.

Ricordare è importante. Per le nuove generazioni è una responsabilità. Un dovere. Affinché queste cose non accadano più. Sembra pura retorica, ma non la è. Si tratta di un obiettivo ancora da realizzare, perché purtroppo tante atrocità accadono eccome, ovunque nel mondo.

Ma ciascuno di noi deve, nel proprio piccolo, fare la propria parte. Testimoniare. Esserci. Non permettere che tutto questo venga dimenticato.

Federico Quadrelli
Segretario PD Berlino e Brandeburgo

LINK: RBB su Treuenbrietzen

Lascia un commento